domenica 19 dicembre 2010

Montagna:Hotel di lusso e baite lowcost

 
 Pronti a fare le valigie. Destinazione montagna. Quasi 3 milioni e mezzo di sciatori italiani (compresi snowboarder e fondisti) alle vacanze sulla neve non rinunciano. Se a questi si aggiungono altri 320mila che non praticano attività sportiva, si capisce come il periodo che va dal 24 dicembre all'8 gennaio sia la fetta più importante della torta (vale la metà del fatturato della stagione invernale). Tra 16 tour operator nazionali che trattano destinazioni di montagna (dati «Skipass») il fatturato è in crescita di 3 punti rispetto allo scorso anno. Le località più gettonate, da Cortina a Madonna di Campiglio, da Cervinia a Sestriere, dall'Alta Badia alla Val Gardena, esporranno il cartello di tutto esaurito dal 26 dicembre, quando i prezzi saliranno ai vertici.

LE OFFERTE - Non mancano le offerte, soprattutto se intendete scoprire nuove destinazioni. A Riva di Tures (Val Aurina) in Alto Adige c'è un albergo a 4 stelle, con una vista incredibile anche stando a mollo nella piscina esterna riscaldata. Si chiama Hochgall (tel. 0474.672544) e il pacchetto natalizio (dal 25 al 28 dicembre) prevede: 3 notti in pensione, cena di Natale, acquafit al coperto, nordic walking invernale, fiaccolata con vin brûlé, ciaspolata guidata e buono wellness da 70 euro per un massaggio in due (a partire da 340 €a persona in camera doppia). Emozioni diverse e relax all'Hotel Resort Tolder di Valdaora di Sopra, in Val Pusteria: si va dalle sciate a Plan de Corones alle passeggiate a cavallo sulla neve grazie al più grande maneggio privato delle Alpi (tel. 0474.49.61.27, 134 € fino a Natale compreso). In Valle d'Aosta, a Pila (14 impianti, 30 km di piste, tra cui una nuova nera) il soggiorno in hotel a 3 stelle, minimo 4 giorni, fino al 26 dicembre, viene offerto da 298 euro: mezza pensione, più skipass, e un bambino under 8 gratis (tel. 0165.52.10.55). A Bardonecchia in Piemonte (meta ideale per snowboarder, con l'halfpipe olimpico lungo 130 metri, aperto anche in notturna) fino Natale compreso, 3 notti, mezza pensione più skipass gratis, da 230 euro.

NEI PICCOLI BORGHI - Per vivere appieno l'atmosfera natalizia, con una vacanza low cost, si possono prendere in considerazione piccoli borghi deliziosi e con formule nuove. A Sutrio, paesino della Carnia (Friuli) noto per i suoi artigiani del legno, a Borgo Soandri, c'è un accogliente albergo diffuso con le stanze (o meglio mini appartamenti con cucina arredati di tutto punto) ricavate dalla ristrutturazione di antiche case del paese. Pernottamento con prima colazione contadina, con prodotti carnici: 36 euro. Pacchetti di 3 giorni (2 notti) B&B, con una cena tipica, ingresso al Presepe di Teno e una degustazione nei chioschi del mercatino a 130 euro (www.albergodiffuso.org tel. 0433.77.89.21). In Piemonte, a Ceresole Reale (158 abitanti, 1.600 metri) nel Parco nazionale del Gran Paradiso, si può alloggiare allo Chalet del Lago (tel. 0124.95.31.28) di fronte allo specchio d'acqua del paese, una residenza d'altri tempi (ma c' è la sauna), con 8 camere dai soffitti bassi di legno e le pareti perlinate (mezza pensione 58 €). Potrete praticare lo sci di fondo, lo sci di discesa, il pattinaggio su ghiaccio o scoprire suggestivi itinerari con le racchette da neve.

PER CHI AMA IL LUSSO - Se da un lato aumenta la richiesta di soggiorni «low cost», dall'altro sono in incremento i prodotti «luxury». In Italia e oltre frontiera. D'altra parte centri benessere, spa, o anche una semplice sauna sono la principale richiesta (27%) degli ospiti italiani nelle strutture ricettive. Chi può permettersi di esagerare troverà di che soddisfarsi a Kitzbühel, la leggendaria capitale dello sci in Tirolo (meno di 2 ore dal Brennero), che si è rifatta il look con 7 hotel a 5 stelle. Nel nuovo Grand Tirolia Golf &Ski Resort, tel. 0043 53.56 (0) 66.615, la suite presidenziale di 390 mq, estendibile a 500, è la più grande delle Alpi (4.900 € a notte) con una zona wellness privata da sogno, che anche Vladimir Putin ha sperimentato. Ma le stanze «normali» sono accessibile a 258 euro a notte. In Alto Adige sull'Alpe di Siusi, un altopiano immacolato, con panorami grandiosi e vero relax, è fresco d'apertura l'Alpina Dolomites Gardena Health Lodge &Spa, 5 stelle, 40 milioni di investimento, eccellenza a tutto campo, 56 suite da 55 a 150 mq (per il periodo natalizio da 249 €, minimo 3 giorni). Sull'Appennino una dimora di charme in un incantevole borgo medioevale è l'Hotel Gatto bianco a Pescocostanzo (L'Aquila), con a disposizione trenta moderni impianti e 110 chilometri di piste, per sciatori e snowboarder (da 250 € la camera).

ECOSKIPASS - Una novità è lo skipass ridotto eco sostenibile per tutti gli sciatori che sceglieranno la Skiarea Valchiavenna di Madesimo (Lombardia), valido per almeno 4 persone che con una sola auto raggiungeranno la località sciistica: meno inquinamento, più sconto. Dopo aver compilato il modulo presente sul sito www.skiareavalchiavenna.it verrà visualizzato un pdf stampabile da presentare obbligatoriamente in una delle biglietterie della Skiarea, accompagnato ai documenti d'identità di ognuno dei nominativi inseriti. Nei giorni feriali lo skipass costa 96 euro (4 persone) mentre nei giorni festivi 116. A Merano, in Alto Adige, dove il 22 dicembre entrerà in funzione la nuova funivia panoramica con cabine da 120 posti, che porta dalla città alle piste di sci, è possibile usufruire del biglietto Terme &sci, comprensivo di: skipass giornaliero per la zona sciistica Merano 2000, una corsa sull'Alpin bob 2000, la più lunga pista per slittino su rotaia dell'Alto Adige, ingresso alle piscine delle terme per 3 ore. Il costo è di 45 euro.

NELL'IGLOO - A pochi chilometri da Innsbruck, si trova Kuthai, la più alta località di sport invernali dell'Austria a 2.020 metri di quota. Un paesino che d'inverno si trasforma. Qui agli spiriti romantici e avventurosi si aprono le porte di ghiaccio di 14 igloo.  Escursioni notturne con racchette da neve e piste da sci davanti alle case di ghiaccio. Per 109 euro a persona si pernotta nell'igloo a 4 posti su di un letto ad aria con morbido rivestimento in pelle di pecora e sacco a pelo invernale. Sono compresi nel prezzo un grappino, una cena nella comoda area dining, una nuotata in piscina riscaldata e un'abbondante prima colazione al caldo. Molto romantica è la notte nell'esclusivo «igloo» per coppie, con in aggiunta l'uso della vasca idromassaggio (327 € per 2 persone). Iglu Village Kühtai, tel. 0043.526688.080, www.iglu-village.at.

Massimo Spampani
Testo tratto da TEMPI LIBERI, Corriere della Sera

4 commenti:

  1. Splendida questa canzone natalizia che hai messo. Non la conoscevo. Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Grazie Ambra di essere passsara.
    Buona domenica
    erika

    RispondiElimina

Grazie