lunedì 7 marzo 2011

Fritole o "fritoe" venete

Martedì grasso è vicino ed allora eccovi la ricetta di questo  dolce veneto,  tipico di Carnevale, che preparava la mia mamma:
Ingredienti:
300 g. di farina
1/4 di latte
un panetto di lievito di birra
100 g. di zuccchero
50 g. di burro
3 uova
70 g. di uvetta
30 g. di pinoli
buccia grattugiata di un limone
2 cucchiai di rhum
1 pizzico di sale
olio di semi per friggere
Lavare ed asciugare l'uva sultanina. Fare fondere il burro in un tegamino a bagnomaria. Intiepidire il latte e stemperarvi il lievito. Mettete in una terrina le uova con 50 g. di zucchero, mescolarle con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso.
Sempre mescolando , incorporatevi il burro fuso, il lievito sciolto con il latte, l'uvetta. i pinoli, la buccia di limone grattugiata ed il rhum.
Amalgamate bene il tutto. Aggiungete la farina setacciata con il sale e lavorare fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo, piuttosto molle.
Porre la terrina  coperta con uno strofinaccio in un luogo tiepido e far lievitare per un' ora  fino a quando sarà raddoppiato il volume.
Prendere  delle piccole quantità  di impasto con la mano sinistra , stringetela fino a formare il  pugno ed  in modo da far uscire una pallina   di impasto che staccherete aiutandovi con un cucchiaio che  avrete prima immerso  in un bicchiere d'acqua e che, di volta in volta,  affonderete nell'olio caldo.
Quando saranno dorate scolatele, mettetele in piatto  e cospargetele di zucchero a velo.
“Xè un dolce de casa, più vecio del cuco
nissun mamaluco pol dirme de no.
Non ocori risete, non ocori programa
qualunque sia mama, le sa preparar.
Ua passa e farina, pignoi e sedrini,
e veci e bambini le brama de ver.
Ne l’oio ben caldo rotonde sgionfete
par tante balete che nuda sul mar”.

18 commenti:

  1. Che buone... è proprio il momento di mangiarle... Un carissimo saluto!

    RispondiElimina
  2. devono essere proprio un sballo!
    peccato che siamo lontani ne avrei pappata qualcuna
    ciao Michele pianetatempolibero

    RispondiElimina
  3. Hmm.....looks delicious Erika.

    Greetings and a nice monday.

    Joop

    RispondiElimina
  4. Eh, sì. siamo troppo lontani....caro Michele me le papp tutte io.... Ciaooo

    RispondiElimina
  5. Dear Joop they are delicious, they don't look like .....
    Have a nice Monday ,you too.
    Bye bye
    Erika

    RispondiElimina
  6. Ciao carissima ,mi prendo la ricetta ..uhmmmm che buone le fritole ,me la copie nel mio blog di cucina ....appena ho tempo ..me le magnooo ! Grazie !!!!Baci Sandra

    RispondiElimina
  7. Ciao Sandra, fai pure.....Baci anche a te.

    RispondiElimina
  8. Caspiterina che buone devono essere!
    Ho l'acquolina in bocca...ne porti un pò a Bologna?
    Bacioni.

    RispondiElimina
  9. A maggio non si fanno più le fritole, cara Stella!

    RispondiElimina
  10. ... se non finisce sto carnevale va a finire che finisce la nostra dieta!!!!!

    RispondiElimina
  11. devono essere deliziose!E poi quello zucchero a velo,mi attira come una calamita!
    baci

    RispondiElimina
  12. E' vero P&M ora una festa ora l'altra ci costringono ad aumentare di peso perchè i dolci della varie riccorrenze sono troppo buoni....
    Ciaooo

    RispondiElimina
  13. Sì Lu, sono ottime.
    Baci a te.
    Erika

    RispondiElimina
  14. Ottime...chi sa che buone con uvetta e pinoli !
    Buon martedì grasso!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  15. ottime....!!
    un saluto tiziana

    RispondiElimina
  16. Grazie Nicoleta, ricambio !

    RispondiElimina
  17. Grazie della visita, Tiziana!

    RispondiElimina

Grazie