martedì 20 novembre 2012

Diario di viaggio in Madagascar 2012 (V ed ultima parte)

Ed eccomi arrivata alla conclusione del nostro viaggio. Oggi vi  farò partecipi della nostra ultima escursione in un'isola da sogno: Nosy Iranja. 
Ci siamo arrivati dopo circa un' ora e mezza di navigazione: si trova a 30 miglia  a sud di Nosy Be, nel canale del Mozambico. In realtà l'isola  è formata da Nosy Iranja Kely, piccolissima, collegata da una lingua di sabbia bianca, quando c'è bassa marea, a Nosy Iranja Be, isola grande  (be significa grande).  Quando siamo sbarcati mi è sembrato di trovarmi in un paradiso terrestre.



La mattina  il mare era mosso, il cielo nuvoloso e minaccioso ma poi, a poco a poco, le nuvole hanno ceduto il passo ad un cielo limpido, azzurro  e ad un sole che ha reso la sabbia, bianca  e soffice come il talco, ancora più abbagliante. Il colore del mare era  turchese, limpidissimo. Ho camminato a lungo sulla lingua di sabbia, ho scattato centinaia di foto. Non avevo mai visto uno spettacolo del genere.....ero emozionata. A Nosy Kely sorge il Nosy Iranja Lodge gestito da Hotel Plan. Qui si è tagliati fuori dal mondo: non c'è copertura telefonica, niente TV. Ma è bello così. Si vive in un'altra dimensione, una dimensione più umana, a stretto contatto con la natura: mare, cielo, alberi, sabbia, , pesci tropicali. Ho visto le tartarughe marine che qui  vengono a depositare le uova verso aprile.  I pochi abitanti vivono a Nosy Iranja Be.
Molti bambini correvano  sulla spiaggia ed appena ci hanno visti  si  sono incamminati  verso di noi e ci hanno guardati   incuriositi con  quei loro  occhioni  scuri e grandi. Qui ho notato che i piccoli indossavano indumenti puliti. Una piccola si è seduta sulle mie ginocchia ed ha mangiato della frutta  con noi. Ho distribuito dei pantaloncini e delle magliette che avevo portato dall'Italia e così ben presto sono stata circondata da tanti ragazzini.  Sono rimasta colpita dal fatto che la bimba  che avevo in braccio, e  che  avrà avuto meno di  due  anni,  ci aveva raggiunti  da sola e  della mamma nemmeno l'ombra. L'abitazione era lontana. Ho pensato al mare, ai pericoli che nasconde, alle onde....Io non avrei avuto mai il coraggio di lasciarla camminare da sola.....


A mezzogiorno ci siamo spostati verso Iranja Be per andare a pranzare.Questa parte dell'isola è sacra perchè vi  è sepolta la principessa Iranja, rifugiatasi qui mentre fuggiva da un re nemico. Le capanne  qui sono più belle, più nuove. Nella parte antistante ci sono dei fazzoletti di terra in cui sono stati piantati   fiori colorati. Le donne  piegate  sulle ginocchia erano intente a preparare da mangiare con pentole posate su carboni roventi. Gli uomini rammendavano le reti. Altre donne, più giovani, con il viso ricoperto di argilla per proteggersi dal sole, vendevano tovaglie ricamate  stese   al sole tra palme altissime o Badabier dalle grandi  e lucide foglie rosse. Il pranzo era stato preparato da uno dei cuochi del nostro hotel  e dai membri dello staff che ci avevano accompagnati.  Siamo rimasti colpiti dalla cura, dal gusto ed eleganza  con cui avevano apparecchiato la tavola: tovaglie bianche  ricamate, fiori di bougainville sparsi qua e là,  cuori  ottenuti con foglie di palme intrecciate, pasta  ed aragoste adagiate su piatti ricoperti di foglie.







Dopo un brindisi speciale in lingua malgascia abbiamo fatto una passeggiata lungo un bagnasciuga accecante e poi siamo ripartiti con tanta nostalgia verso il nostro hotel ma siamo stati fortunati perchè appena dopo qualche metro abbiamo avvistato un' enorme tartaruga marina. Il nostro capitano si è fermato e così siamo riusciti a vederla mentre saliva in superficie.

A Nosy Be abbiamo imparato ad amare la natura, ad ammirare il creato. I nostro occhi hanno visto tramonti indimenticabili , cieli stellati come non si vedono qui da noi perchè lì si è in un altro emisfero.Ma ciò che ci ha colpiti di più è stata l'accoglienza, la disponibilità, la cortesia, la gentilezza di questa popolazione che, pur non avendo che poco, non è mai triste,  è sempre pronta a donarti un sorriso, quel sorriso che spesso  noi non siamo capaci di offrire.
Vi lascio  con alcune foto di  tramonti spettacolari che ho  immortalato  o nella stessa giornata, perchè il colore  del sole cambiava in continuazione, o in  altri periodi.






Le foto sono state scattate da me

27 commenti:

  1. ma Erika..sono immagini di paradiso...Chissà quanta luce hai negli occhi!?.
    Ne approfitto per augurarti ancora....buon compleannno.ciaooo dolce...

    RispondiElimina
  2. Grazie Carla!! un bacio anche a te.

    RispondiElimina
  3. Straordinario! Tutto straordinario. Dai luoghi da paradiso terrestre ai bimbi a quella tavola così incredibilmente elegante. Che esperienza la tua, Erika.
    Un altro mondo. Per tante ragioni, ad esempio la bimba piccolissima che si muove da sola mentre la madre resta incurante dei pericoli che corre. E' un rapporto con i figli completamente diverso, certamente meno ansioso del nostro. Quella bellezza, in ogni modo, ti resterà dentro per sempre.

    RispondiElimina
  4. Sì Ambra. Un mondo diverso , un luogo in cui tutto va ad un ritmo più lento, tutto sembra essere più umano meno ansioso...noi ormai siamo dei robot ed infatti il loro motto è Mora Mora (adagio...)

    RispondiElimina
  5. Un viaggio da sogno!! Fantastici quei tramonti!! felice giornata a te...ciao

    RispondiElimina
  6. che spiagge!Che mare!Che tramonti!
    Bellissimo!

    RispondiElimina
  7. dopo aver letto questo post ho un nuova mete nella mia top 5

    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
  8. Son contenta , mi fa piacere che il racconto abbia avuto questo effetto Non si dice piacere - La moda passa, lo stile resta.
    Ciaooo
    erika

    RispondiElimina
  9. Risposte
    1. Che meraviglia cara Erika . Quei tramonti, quel cielo...i colori e quèi bambini! Un bellissimo viaggio e belle le emozioni positive che ci hai trasmesso. Ti lascio il mio saluto, esteso a tuo marito, un abbraccio i

      Elimina
  10. Che spettacolo,anche le foto sono accecanti come il racconto che fai della spiaggia,anche io non avrei mai lasciato sola una bimba di due anni,ma credo che l'unico pericolo in quel posto sia il mare e la piccola ne sia già consapevole,i tuoi scatti sono magnifici,come il reportage che ho letto tutto di un fiato e mi ha portato con la mente in quei posti e ai miei ricordi di bambino,quando mia madrina tornava dal Madagascar e per tutta la serata raccontava e proiettava diapositive facendoci sognare........
    Grazie per il bel post

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  11. Devo dire che dalle immagine, definirlo un paradiso terrestre mi sembra la definizione appropriata. Sarebbe stato un peccato se anche qui ci fossero i contatti che vi permettessero di comunicare come se foste a casa, qui c'è l'evasione totale, quindi no TV, no connessione, si ai ritmi lenti. L'episodio della bimba ci riporta alla nostra natura mammesca, anch'io mi sarei preoccupata. Le tue foto, specialmente ora che si sta avvicinando l'inverno, sono una una piccola oasi per la mente: bellissime. Bel viaggio.

    RispondiElimina
  12. Grazie Paola, ricambio con affetto.

    RispondiElimina
  13. Ma guarda un po', Franz, la tua madrina viveva in Madagascar... Grazie ate per la visita ed il bel commento che mi hai laaciato.
    Erika

    RispondiElimina
  14. Grazie anche a te cara Tiziana.

    RispondiElimina
  15. Davvero un paradiso. Che belle immagini e che luce. Bellissima la vostra foto con tutti quei bimbi!

    RispondiElimina
  16. Davvero un paradiso. Che belle immagini e che luce. Bellissima la vostra foto con tutti quei bimbi!

    RispondiElimina
  17. █▀ █║█ █▀░░▀█▀ █║█░░ █▀ █ █▀█░▄▀▀▄▀▀▄░
    █║ █▀█ █▀░░║█║ █║█░░ ▀█ █ █▀█░▀▄───▄▀░
    ▀▀ ▀║▀ ▀▀░░║▀║ ▀▀▀░░ ▀▀ ▀ ▀║▀░░░▀▄▀░░░
    ░░ ░░ ░░░░░ ░░░ ░░░ ░░╔═╗╔═╗╔╗░╔╗╔═╗╔═╗
    █▀ █▀ ██║██ █▀█ █▀█ █▀║═╣║═╣║║░║║║╠╝║═╣
    ▀█ █▀ █║█║█ █▀▀ █▀▄ █▀║╔╝║═╣║╚╗║║║╠╗║═╣
    ▀▀ ▀▀ ▀║║║▀ ▀║║ ▀║▀ ▀▀╚╝░╚═╝╚═╝╚╝╚═╝╚═╝

    ___________ღ♥ღ__▓▓▓
    _______███_____▓____▓
    ______█____█__▓_______▓
    _____█______█▓_________▓
    ____█___________________▓
    ___█__█_______♥______▓__▓
    __█___██_____ღ______▓▓__▓
    _█____████___♥__▓▓▓▓▓__▓
    _█___███●█__ღ__▓●▓▓▓▓__▓
    _█___████=█__▓=▓▓▓▓▓___▓
    _█____█████ღ♥▓▓▓▓▓▓_____▓
    _█_____██_________▓▓_______▓
    █____█████______▓▓▓▓______▓
    █___███████___▓▓▓▓▓▓_____▓
    █__████████▓▓▓▓▓▓▓▓▓____▓
    █__█████████▓▓▓▓▓▓▓▓___▓
    _█__███████__▓▓▓▓▓▓▓___▓
    __█__█████_____▓▓▓▓▓__▓▓
    ▒▒▓▓▒▒▓▓▒▒▓▓▒▒▓▓▒▒▓▓▒▒

    RispondiElimina
  18. Sei andata in un paradiso, un vero paradiso e che mare e poi la sabbia così bianca come piace a me! Complimenti per le bellissime foto! Brava! ciao Cri : )

    RispondiElimina

Grazie