martedì 19 febbraio 2013

Diario di viaggio a Bordeaux (dicembre 2012)

Stemma BordeauxBordeaux un nome che evoca un colore, un ottimo vino ed una splendida città dove siamo stati nel mese di dicembre dello scorso anno.  Nell'ultimo mese dell'anno abbiamo  l'abitudine di andare a visitare delle città europee con l'intenzione di curiosare fra i mercatini  che vengono allestiti in occasione dell'Avvento. Bordeaux sotto questo punto di vista ha un solo mercatino  ( in Germania ogni città ne vanta minimo tre) ed il suo  si trova nell' Allées de Tourny. Ci sono molte bancarelle ma non hanno nulla a che vedere con quelle  che abbiamo ammirato in Alsazia (sempre in Francia), ad esempio.
Ci sono diversi voli low cost che permettono di raggiungere questa città che dal 2007 è stata dichiarata Patrimonio Mondiale dell'Umanità grazie ai suoi capolavori artistici. Noi abbiamo utilizzato EasyJet con partenza da Milano Malpensa e siamo  atterrati all'aeroporto di Bordeaux- Mérignac. Per poter raggiungere la città c'è una navetta, il Jet'Bus,   che vi porterà alla stazione  centrale  Saint-Jean. Il biglietto costa 7€. Noi, invece,  abbiamo utilizzato il bus linea 1 che conduce fino al centro della città ed anche  perchè  avevamo prenotato l'hotel nella zona Mariadeck ed il bus aveva una fermata proprio quasi davanti ad esso.Con la linea 1 si risparmia parecchio ed  infatti il bliglietto costa 1,70€.
Il nostro hotel, prenotato tramite Booking.com,era l'Adagio Bordeaux Gambetta, un residence costituito  da appartamenti dotati di angolo cottura  (pensate che c'era anche la lavastoviglie). Ci siamo  trovati bene anche perchè a pochi metri c'era un centro commerciale dove abbiamo potuto rifornirci per le nostre cene a base di formaggi francesi e naturalmente vino Bordeaux. Ho l'abitudine di prenotare gli aberghi vicino al centro in modo da non dover utilizzare i mezzi pubblici ma avere la possibilità di camminare ed eventualmente rientrare per un brevissimo periodo di relax perchè quando siamo fuori casa dobbiamo vedere la maggior parte delle cose.

Place Gambetta

La nostra prima passeggiata ci ha portati verso Place Gambetta da cui si irradiano delle strade che si dirigono  al centro storico. Da un lato di questa piazza  parte  il Cours de l'Intendance, ricco di negozi di brand famosi.
Cours de l'Intendance
Un altro punto famoso per raggiungere il centro è la Porte Dijeaux

 
La città è composta da   12 quartieri
Noi abitavamo in quello contrassegnato dal colore rosa Mériadeck e ora vi condurrò verso quello di colore giallo.  Alla fine del Cours de l'Intendance c'è  il Cours du Chapeau rouge ricco di bei locali.
Cours du Chapeau rouge
 A pochi passi, nella Place de la Comédie,  sorge il Grand Théâtre, uno dei teatri più belli d'Europa
Grand Théâtre

In questa zona si trova  il Quartiere dei Grandi Uomini Montesquieu, Rousseau, Voltaire e Diderot ) che è più conosciuto come Triangolo in quanto è delimitato dall'Allée de Tourny, il  Cours Clemenceau ed il Cours de L'intendance. Il punto in cui le strade convergono si chiama Place des Grands Hommes.Qui si ammirano dei bellissimi palazzi della fine del XVIII secolo e la  chiesa  barocca di Notre Dame.



Nella foto sopra, in fondo,  si vede un obelisco. Stiamo andando verso Place des Quinconces dove ci sono moltissimi  alberi disposti a "quinconce".   Quinconce è la sistemazione  di cinque unità nella maniera  in cui è tipicamente raffigurato il 5 sulla faccia di un dado o su una carta da gioco
Al centro  di questa  piazza,  che è una delle più grandi della Francia e d'Europa, si ammira la Fontaine des Girondins da cui si staglia verso il cielo quella che i francesi chiamano  La colonne des Girondins.
A noi è piaciuta molto la fontana con  cavalli e  statue bronzee

Sulla destra, proprio nel giardino,  ci sono  un mercato dell'antiquariato permanente e tanti chioschi dove poter sostare per  sorseggiare una bevanda o mangiare un croque monsieur.
Andando fino in fondo si arriva davanti al lungo Garonna, il fiume che bagna Bordeaux.
Pont de pierre
Il tempo  durante il nostro soggiorno era alquanto mutevole. Quando siamo arrivati soffiava un vento gelido ma dopo un giorno la temperatura si era mitigata e poi si aveva l'impresione di essere nel mese di marzo perchè un cielo azzurro si alternava ad uno carico di minacciose nuvole nere.

Pont Bacalan-Bastide
Ci stiamo dirigendo verso i quartieri contrassegnati dai colori viola e  verde ovvero  La Bastide e Bacalan dove è stato costruito un nuovo ponte   sollevabile "made in Italia" le pont Jacques-Chaban-Delmas, ou pont Bacalan-Bastide che sarà inaugurato a marzo  prossimo ma il comune di Bordeaux ha dato  ai cittadini   la possibilità di percorrerlo a piedi  il primo gennaio di quest'anno. Il suddetto ponte verrà sollevato circa  sessanta volte all'anno e la circolazione delle vetture, mezzi di trasporto, due ruote e pedoni sarà bloccata per circa un'ora alla volta. Guardate  come era azzurro  il cielo  nella foto sopra mentre qualche minuto prima era come nella foto  sotto.
Tornando indietro, lungo la Garonna, stiamo percorrendo la zona azzurra Chartrons, ci sono  degli outlet noti come Quai des marques (quai des Chartrons) dove si  può scegliere tra 34 boutiques. Sempre qui sono presenti  ristoranti, caffè, pub molto raffinati.


Il quartiere Chartrons era il quartiere in cui veniva commercializzato il vino Bordeaux. Ora è un quartiere molto raffinato reso famoso dagli antiquari. Vi  si trova il Musée des  Chartrons all'   interno del quale si può visitare anche il Museo dei Commercianti del vino. E poi la magnifica Chiesa  di Saint-Louis

bottega di antiquariato
Un'altra bella passeggiata che abbiamo fatto, (sempre in questo quartiere) anche se  pioggia e sole si rincorrevano in continuazione costringendomi a coprire spesso macchina fotografica e videocamera è stata quella al Jardin Public. Siamo rimasti qui per circa tre ore perchè il parco  ha una superficie di  10 ettari. Fu creato nel 1746 in uno stile ispirato a quello di Versailles e successivamente    è stato trasformato in un giardino all'inglese. C'è un ponticello in ferro da cui si ammiravano  cigni ed anatre che nuotavano  e si rincorrevano nell'acqua  dei laghetti in cui si riflettevano le chiome ormai  quasi ramate degli alberi. 

E poi ho voluto scattare tante foto alle anatre che passeggiavano come delle signore  vanitose.

Lo shopping a Bordeaux si fa in Rue Sainte Catherine, strada pedonale, dove troverete 1,4 km  di negozi.  Attraversa tutto il centro della città partendo  da Place de la Victoire per  giungere al Grand Théâtre.
Uno dei quartieri più antichi della città è Saint-Pierre nella cui piazza si trova  la Chiesa  de Saint-Pierre.


Sempre in questo quartiere c'è la famosa Place du Parlement con la  fontana omonima al centro. Tutt'intorno palazzi, riccamente decorati,  risalenti alla prima metà del XVIII secolo.

Alle spalle di questa piazza si può ammirare  Piazza della Borsa che è una delle opere più rappresentative dell'architettura classica francese del XVIII secolo. Al centro c'è la Fontana delle tre  Grazie.
Piazza della Borsa fa parte del Porto della Luna di Bordeaux ed è stata inserita nel Patrimonio Mondiale dell'Umanità nel 2007 . E'  famosa anche perchè qui   l'architetto paesaggista Michel Corajoud ha creato " le miroir d'eau" ovvero lo specchio d'acqua più grande del mondo. In estate questo meccanismo  vaporizza nell'aria dell'acqua che poi si deposita sui  3450 m^2 di granito antistanti la piazza per un'altezza di 2cm ed è qui che si riflettono i  meravigliosi palazzi, in stile classico,  creando un effetto magico.

Un altro gioiello di Bordeaux è la Cattedrale di Saint-André in stile romanico.Caratteristico ed insolita la torre Pey-Berland che è staccata dal resto dell'edificio











Difronte alla Cattedrale  si trova Palais Rohan ovvero il palazzo del Municipio di Bordeaux
(foto sopra)
E qui alcuni palazzi decorati e balconi in ferro lavorato









Ci sono due  torri  fiabesche, molto belle esteticamente, risalenti al Medioevo: una è la Porte Cailhou e l'altra è la Grosse Cloche.







In prossimità della Grosse Cloche (quartiere Saint-Eloi - la chiesa omonima  si trova proprio accanto alla Grosse Cloche - c'è  il  pittoresco quartiere Saint-Michel. Basta attraversare il Cours Victor Hugo, percorrere una stradina  dove ci sono tantissimi negozi  di  Magrebini e vi troverete in una piazza immensa in cui potrete ammirare  La Basilique Saint-Michel,  capolavoro dell'architettura gotica. Anche  questa chiesa ha un campanile  isolato alto 114 metri la cui guglia, chiamata la Flèche,  si vede da tutta Bordeaux.







Abbiamo fatto anche un'escursione guidata nella cittadina  medievale di Saint-Emilion e per conto nostro  a Bergérac . Notizie di questi tour  le troverete qui:
http://erikanapoletano.blogspot.it/2013/01/una-mezza-giornata-saint-emilion-francia.html
http://erikanapoletano.blogspot.it/2012/12/sono-stata-bergerac_11.html
Dal punto di vista gastronomico  la città offre il famoso foie gras che noi non abbiamo mangiato  e poi tante varietà di formaggio ( in Francia si dice che ce ne sia una per ogni giorno dell'anno)  tanto buon vino e come  dolci   i cannelés.

Le foto sono state tutte scattate da me
Se volete dare uno sguardo al video che ho realizzato cliccate qui ma prima  abbassate il volume della radio in alto a sinistra.

Vorrei  ricordarvi che quest'anno dal 26 al 29 giugno si svolgerà   la decima edizione della Festa del vino, un grande evento per cui si prevede  l'arrivo di  circa 350 mila  turisti.
Bordeaux Fete du Vin (Festa del vino di Bordeaux)La guida che ci ha condotti a Saint-Emilion ha raccontato che durante queste  giornate verrà creata una strada del vino. Con soli 13 euro sarà possibile acquistare un wine pass che  consentirà 12 degustazioni. E con 70€ un altro pass che farà accedere a 9 tasting routes (strade della degustazione).

Inoltre dal 24 maggio al 2 giugno si svolgerà  Bordeaux fête le fleuve una manifestazione che prevederà una  delle più grandi regate veliche:
La Solitaire du Figaro Eric Bompard Cachemire 2013
 

L'evento è unico perchè per la prima volta la  gara partirà dal cuore di una città navigando verso l'estuario della Gironda, formato dai fiumi Garonna e Dordogna. Gli organizzatori hanno voluto accontentare il Sindaco di Bordeaux che desidera ridare alla città la vocazione di vero porto  e valorizzare   il fiume con la sistemazione  di nuovi pontoni, la creazione di nuovi ancoraggi e nuove attività.

18 commenti:

  1. bellissime foto Erika.
    Incantevole come hai descritto il viaggio
    Baci

    RispondiElimina
  2. Splendido questo tour fotografico,mi hai fatto visitare una città che non avevo mai visto.
    Bella la fontana(che è quella salvata per il rotto della cuffia,mi ricordo l'altro post:-))e splendide chiese....tutto bello e ben raccontato!
    un abbraccio e buona serata!!

    RispondiElimina
  3. One of the best thing about xmas time is the xmas deco in town! And your pictures prove it right :D

    RispondiElimina
  4. Che bello questo report di viaggio! Completo, ricco e dettagliato. La galleria di foto poi è una meraviglia, ho visto che hai riportato immagini sulle quali hai incentrato dei post precedenti. Bello, così si ha una visione completa della città, una città proprio della Mitteleuropa.

    RispondiElimina
  5. Grazie ,Thanks
    @Lu
    @Franz
    @fiziskandarz
    @Ambra

    RispondiElimina
  6. Magnifica città. Brava come sempre!

    RispondiElimina
  7. Brava Erika, sempre suggestivi , puntuali, vivaci e interessanti i tuoi appunti di viaggio. Dovresti trasformarli in libretti, ci sono tanti editori on-line che lo permettono. O anche solo creare dei fascicoli in pdf, sono convinta che ne venderesti tanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai fatto venire voglia di seguire il tuo consiglio..Sandra

      Elimina
  8. Pensa che Bordeaux rientra in uno dei miei itinerari che avevamo considerato per la prossima estate. Ma ne abbiamo troppi in mente e non sappiamo quale scegliere :) La tua comunque è una bella anteprima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io vorrei andare in tanti posti. Stiamo diventando"grandi" Tiziana..... Ciaooo

      Elimina
  9. Erika ciaooo.
    Ho letto i saliti che mi hai lasciato . Come mi hai fatto felice .Io ti penso sempre con affetto . P.S. Devi sapere che quando non scrivo niente in solopoesie scrivo le mie riflessione nel blog dove ricevevo i premi . Vedi che sulla destra trovi scritto -IL MIO ANGOLO - clicca nell'immagine ed entri . Ciao e felice domenica a te e famiglia . TVB . LINA (http://premiricevuti.blogspot.it/)

    RispondiElimina
  10. █▀█ █▀ █▀█░░ █▀█▀█ █▀▀▀▀░▄▀▀▄▀▀▄░
    █▀▀ █▀ █▀▄░░║║ █║║ █▀▀▀░░▀▄───▄▀░
    ▀║║ ▀▀ ▀║▀░░║║ ▀║║ ▀▀▀▀▀░░░▀▄▀░░░
    ___$$$$$$_____$$$$$_________________$$$$
    __$______$___$_____$_______________$$$$$$$
    _$$__$$$__$$$__$$$__$_____________$$$$$$$$$_$$$$$
    _$__$___$_$__$$$__$_$_____________$$$$$$$$$$$$$$$$$
    _$_$__$_$_$_____$_$_$_____________$$$$$$$$$$$$___$$$
    _$_$_$$_$_____$$$$$_$_____________$$$$$$$$$$$$$___$$
    _$__$$_$__________$$______________$$$$$$$$$$$$$$__$$
    __$________________$_______________$$$$$$$$$$$$$_$$$
    ___$$$_____________$_______________$$$$$$$$$$$$$$$$
    ____$_______________$______________$$$$$$$$$$$$$$$
    ____$______$$___$$__$_______________$$$$$$$$$$$$$
    ___$______$$_$_$$_$__$______________$$$$$$$$$$$
    ___$______$$$$_$$$___$_______________$$$$$$$$
    ___$$________________$_______________$$$$
    __$$$$$_______$$$$___$_______________$
    _$_____$_____$$__$$_$_$____________$$
    $__$$$__$____$$$$$__$_$________$$$$
    $_$___$__$________$$__$$$__$$$$
    $_$___$____$$$$$_$_$___$$$$$
    $_$___$_____$___$___$_$___$
    $_$___$____$__$$_$__$$__$__$
    _$_$$$__$_$__$__$_$__$_$_$_$
    _$_____$__$_$___$_$__$_$_$_$
    __$$$$$___$_$____$_$_$_$_$_$
    ___$______$_$____$_$_$_$_$_$
    ___$_______$_$__$__$_$__$__$
    ____$$______$$$$__$_$$$___$
    ______$$$$$$$$$$$$_____$$$ Buona Domenica!!!

    RispondiElimina
  11. come si vede dalle foto è una delle più belle città di francia, bel reportage

    RispondiElimina
  12. superissima Erika..hai postato delle foto meravigliose. Brava brava...e la città è splendida .Buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carla, super gentile come sempre.

      Elimina

Grazie