lunedì 11 giugno 2012

Partecipo al giveaway di Vaty

L'altro giorno è venuta a far visita  al mio blog Vaty, una tailandese che vive in Italia  con la sua famiglia.   Ha un  blog che vi consiglio di andare a visitare.  Vaty ha organizzato un giveaway intitolato Un Tocco d'Oriente. Il mio Giveaway! Non bisogna limitarsi a pubblicizzare il suo  giveaway. E' necessario  pubblicare un post in cui potrete inserire  una o più foto   di viaggi che avete fatto in Oriente o  una  ricetta con almeno un ingrediente orientale. Io, essendo stata in Cina ed in Giappone, ho deciso di pubblicare alcune delle foto scattate  in quei luoghi. I premi sono:  GUIDA DELLA THAILANDIA, DeAgostini "I SAPORI DELLA CUCINA CINESE", De Vecchi.  La  mia prima foto ritrae un bimbo la cui mamma era una mendicante.
 A Shanghai le mamme, per risparmiare i soldi che dovrebbero spendere per i pannolini, tagliano i pantaloncini così i loro piccoli quando devono fare i loro bisognini sono pronti.
E questo è un altro cinesino


 Questa  è una foto che scattai durante un giro notturno su un battello lungo il fiume Huangpu. Quella a sinistra è la Torre della Televisione nota come  Oriental Pearl Tower
 Questa è una donna  cinese  che sono riuscita a fotografare mentre  chiaccherava con delle amiche
Questo è lo skyline di Shanghai
 Qui siamo a Tokyo e questi sono dei ragazzi che portano in giro i turisti con i risciò
 Sempre a Tokyo vidi questa bella mamma con  il suo bimbo e le chiesi il permesso di fotografarla

22 commenti:

  1. grazie del consiglio, hai scovato una proposta molto interessante

    RispondiElimina
  2. These pictures are really nice.

    Buona giornata Erika.

    Ciao, Joop

    RispondiElimina
  3. Cara Erika,
    quando ho guardato la seconda foto, quella del bimbo con i pantaloni "rotti", ho sorriso. Ma poi ho letto la tua descrizione.. e mi è venuta una sensazione di tenerezza.. :'-)
    I bambini che hanno poco non si lamentano mai, vero?

    Bello questo reportage di Shanghai e Tokyo e bellissime le rispettive foto dello skyline che illustrano bene le due facce dell'oriente: modernità e tradizione allo stesso tempo.
    Grazie per aver partecipato! ho già messo il tuo link nel post :-)
    vaty

    RispondiElimina
  4. Anch'io non sapevo Vaty ma poi la nostra guida ci ha spiegato ed un giorno ho visto che le mamme cinesi fanno così sin fa quando nascono.
    Grazie a te di darmi questa bella opportunità-
    Erika

    RispondiElimina
  5. CRA ERIKA.
    Visitare i tuoi post e sempre una gioia ed emozionante e quando voglia viaggiare con la... fantasia corro da te !! Buon inizio di settimana . Ti abbraccio con l'affetto di sempre . Lina .

    RispondiElimina
  6. bellissime foto e chissà quanti ricordi!
    Baci

    RispondiElimina
  7. Bellissimi ricordi, cara LU!

    RispondiElimina
  8. Great post!!!!

    http://estilohedonico.blogspot.pt/

    xoxo

    RispondiElimina
  9. nooooooo la storia del pantaloncino tagliato "pronto per l'uso" proprio non la sapevo!!! Quel bimbo che hai pubblicato per primo, quello che dici essere il figlio di una mendicante, fa una tenerezza incredibile!!! Che cucciolo! Bel giveaway, ora vado a dare un'occhiata e provo a partecipare, io sono stata in Thailandia!!! ;)

    RispondiElimina
  10. Complimenti per le foto, molto toccanti i bimbi!
    Vado a fare un giro nel blog segnalato

    Ciao
    Ste

    RispondiElimina
  11. Cara Eroka questa è una bellissima iniziativa e le tue foto sono meravigliose!!

    MARE COSTA
    Ha il prezzo elevato più delle cose che valgono.
    Costa mantenere la pazienza e dare fiducia.
    Costa dire: “Perdonami”, e anche: “Ti perdono”.
    Costa ammettere: “E’ colpa mia” e ricominciare.
    Costa fare ciò che non piace ma che l’altro vuole.
    Costa trattenere le lacrime quando piange il cuore.
    Costa sorridere quando l’umore è a terra.
    Costa a volte impuntarsi e volte cedere
    Costa confidarsi e ricevere confidenze.
    Costa condividere i dolori e sopportare i difetti.
    Costa cancellare le piccole ombre.
    Costa lo stare insieme ma anche la lontananza.
    Costa avere opinioni differenti ma anche dire: “Si”.
    Eppure a questo prezzo si genera l’amore vero e pieno!
    Gli spiccioli non servono per amare.
    Ci vuole un legno pesante come la croce
    che conduce ad una meravigliosa Risurrezione del cuore!

    Cara amica mi dispiace se non riesco a venirti a trovare più spesso, il tempo è tirano e non me lo permette.
    Ti auguro di cuore un domani migliore, che gli auspici che ti riservi si concretizzino, che tu possa sempre scorgere la luce alla fine di ogni tunnel, che tu sappia rialzarti se sei caduta.

    RispondiElimina
  12. Cara Erola questa è una iniziativa bellissima, le tue foto sono meravigliose!

    AMARE COSTA
    Ha il prezzo elevato più delle cose che valgono.
    Costa mantenere la pazienza e dare fiducia.
    Costa dire: “Perdonami”, e anche: “Ti perdono”.
    Costa ammettere: “E’ colpa mia” e ricominciare.
    Costa fare ciò che non piace ma che l’altro vuole.
    Costa trattenere le lacrime quando piange il cuore.
    Costa sorridere quando l’umore è a terra.
    Costa a volte impuntarsi e volte cedere
    Costa confidarsi e ricevere confidenze.
    Costa condividere i dolori e sopportare i difetti.
    Costa cancellare le piccole ombre.
    Costa lo stare insieme ma anche la lontananza.
    Costa avere opinioni differenti ma anche dire: “Si”.
    Eppure a questo prezzo si genera l’amore vero e pieno!
    Gli spiccioli non servono per amare.
    Ci vuole un legno pesante come la croce
    che conduce ad una meravigliosa Risurrezione del cuore!

    Cara amica mi dispiace se non riesco a venirti a trovare più spesso, il tempo è tirano e non me lo permette.
    Ti auguro di cuore un domani migliore, che gli auspici che ti riservi si concretizzino, che tu possa sempre scorgere la luce alla fine di ogni tunnel, che tu sappia rialzarti se sei caduta.

    RispondiElimina

Grazie