venerdì 5 ottobre 2012

Castelli aperti nel mese di ottobre

La prossima domenica in Piemonte ed in Friuli si potranno visitare numerosi castelli.

Domenica 7 ottobre, nel Saluzzese  nella capitale del Marchesato verranno  aperti in contemporanea tutti i suoi monumenti cittadini: Casa Cavassa (dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00; ingresso 5 euro), la Torre Civica (dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00; ingresso 2 euro), il chiostro di San Giovanni (10-19), la Castiglia (dalle 15.00 alle 19.00; ingresso 5 euro), Casa Pellico (dalle 15.00 alle 19.00; ingresso 3 euro). Inoltre, eccezionalmente, sarà anche aperto alle visite il Collegio delle Orfane oggi Biblioteca Civica. Per una pausa piacevole, nella caratteristica cornice dell'area pedonale di Corso Italia, Piazza Vineis, Via Silvio Pellico, Piazza Garibaldi, Piazza Cavour, Via Ludovico II, dalle ore 8 alle 18, si svolgerà il MercAntico ovvero il mercato del piccolo antiquariato e dell'oggetto usato (circa 250 bancarelle).
Nel Fossanese/Saviglianese è imperdibile una visita al castello dei Solaro di Monasterolo di Savigliano (dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.00; ingresso gratuito). Il nome deriva dal monastero, attorno al quale nacque il centro abitato. L'erezione del castello è datata al XIII secolo ed attribuita ai Marchesi di Busca delle Langhe e di Rossana. Distrutto durante le guerre di metà ‘300, venne ricostruito dai Marchesi di Saluzzo e acquistato dai Solaro nel 1378. Dal ‘400 al ‘700 fu soggetto a numerosi restauri per ingentilire l'abitazione. Gli interni sono tipici di una delizia di campagna: la "sala d'oro", i soffitti a cassettoni policromi e la scenografica scala a tre rampe.
 Castello di Mombasiglio (foto tratta dal web)
Nell'area del Roero, a Sanfrè, è l'ultima occasione della stagione per visitare lo splendido castello (dalle 14.00 alle 19.00; ingresso 5 euro) di origini medioevali e trasformatosi nei secoli in dimora signorile.


Nel Monregalese, apre eccezionalmente di domenica il castello di Mombasiglio (aperto domenica 7 ottobre; dalle 15.00 alle 17.00; ingresso 4 euro) che ospita il Museo Napoleonico.


Nel Cuneese si consiglia una visita a Villa Tornaforte (dalle 14.30 alle 18.30; ingresso 6 euro), splendida villa patrizia di villeggiatura con annesso parco all'inglese.


Infine, per chi desidera spingersi in Alta Langa, domenica 7 ottobre è la giornata ideale per compiere un itinerario panoramico tra i castelli della zona. Sono infatti aperti:
il Castello dei Caldera di Monesiglio (dalle 15.00 alle 18.00; ingresso 3 euro), il Castello di Prunetto (dalle 14.00 alle 18.00; ingresso 2,50 euro) il Castello di Sale San Giovanni (aperto domenica 7 ottobre dalle 14.30 alle 17.00; ingresso 3 euro) il Castello Marchesi del Carretto a Saliceto (aperto domenica 7 ottobre; dalle 15.00 alle 18.00; ingresso 5 euro)

Nell'astigiano si potrà trascorrere una piacevole giornata qui:

Castell'Alfero - Il percorso prevede varie tappe: la Chiesa Parrocchiale SS Pietro e Paolo, la casa natale di G.B. De Rolandis, ideatore del tricolore da cui deriva la Bandiera Italiana, la Chiesa della Confraternita dei Battuti Bianchi. La camminata sovrasta poi le sommità delle mura medievali consentendo di scoprire l'antico assetto del paese nel Medioevo e la bellezza del suo ricetto. Il percorso termina nei giardini storici, che ospitano cedri secolari, palme, sequoie, dalla cui balconata si possono ammirare bei panorami sulle colline del Monferrato. Il ritrovo per l'itinerario guidato è presso l'Ufficio Turistico in Piazza Castello. (partenza visite: 15.30 e 16.45).

Costigliole d'Asti - Il punto di partenza delle visite (ore 10.00 e ore 15.00) è presso l'Infopoint turistico di Palazzo Serratrice in piazza Scotti. Si percorre strada Loreto per giungere alle antiche Serre del Castello, dove spunta la galleria che porta sull'altra "costa" del paese e datata 1855. Da qui si prosegue per la via d'accesso ovest del borgo dove si visitano le antiche carceri e le tortuose e caratteristiche strade acciottolate della Rocca. Questa parte antica del paese, di origine medievale, offre al visitatore un'atmosfera di altri tempi, tra abitazioni di antica fattura magnifici scorci sulle colline circostanti. Non può mancare una sosta al Museo d'Arte Sacra sito nella chiesa della Confraternita di San Gerolamo o dei battuti bianchi ed agli Antichi Granai ora casa Caligaris.


Grazzano Badoglio - l'itinerario (dalle 15.00 alle 17.30; ingresso al Museo Badoglio 3 euro) si suddivide in due distinti siti (è possibile visitare entrambi o anche solo uno): "La casa museo Badoglio" in cui si visitano gli ambienti privati del maresciallo e dove le stanze raccolgono documenti e cimeli d'epoca e "La Chiesa Parrocchiale" fondata nel X secolo dal marchese Aleramo. All'interno, nella cappella della Madonna del Rosario è conservata la tomba di Aleramo. Nella Cappella dei Gesuiti, giuspatronato dei Gonzaga, si ammira invece una bellissima pala d'altare di Andrea Pozzo.


Mombaruzzo - Il paese è costruito su due colli ed il punto di ritrovo per le partenze delle visite guidate è la piazza del comune che collega la zona medioevale con quella settecentesca. La visita al borgo inizia attraversando il ponte sul vecchio fossato, quindi si incontra la chiesa della Maddalena, si continua sul corso principale con le antiche case dei nobili, si incontra il vecchio pozzo seicentesco che fornendo acqua fresca e pura limitò l'epidemia della peste e si raggiungono i vecchi bastioni con la bella vista sulla piana di Asti. Al rientro, verso la piazza del comune, si passeggia sotto la imponente torre con orologio del 1400. Si conclude la storia del territorio con la visita a Palazzo Pallavicini, aperto eccezionalmente per Castelli Aperti. L'itinerario è gratuito con i seguenti orari: dalle 11.00 alle 12.30; dalle 16.00 alle 18.00.


Moncalvo - Il punto di partenza dell'itinerario è presso la Bottega del Vino nell'antico Torrione del castello, costruzione medioevale di cui rimangono i possenti bastioni del XXII secolo. Si prosegue fino a Palazzo del Municipio, ex convento delle Orsoline. Si conclude con il Palazzo Testa Fochi, di origine settecentesca. L'itinerario è gratuito e le partenze delle visite guidate sono alle 11.00 e alle 15.30.


Nizza Monferrato -
 Il percorso consente di visitare il settecentesco "Palazzo Baronale Crova" con i suoi fregi in terracotta e le originali volte a vela, nelle cui cantine è situata l'Enoteca Regionale. Oltre al Palazzo del Gusto, sono inseriti, in un circuito con visita guidata, anche altri punti di interesse: il "Palazzo Comunale" di origine quattrocentesca, sovrastato dalla torre merlata "il Campanon", il Liber Catenae (libro degli statuti comunali dal 1314 al 1497) sito nella sala consiliare e, poco distante la quadreria del Convento delle Benedettine, raccolta di quadri a tema religioso nella chiesa sconsacrata La Trinità. La partenza dell'itinerario guidato e gratuito (dalle 10.30 alle 12.30; dalle 15.30 alle 18.30) è dall'Ufficio Informazioni Turistiche in piazza Garibaldi presso il Foro Boario. In omaggio un buono di degustazione dei vini nicesi presso Enoteca Regionale.


San Damiano D'Asti - L'itinerario gratuito parte dall'infopoint di piazza Libertà alle 10.00. Si prosegue per piazza 1275, luogo ideale per l'osservazione della storia urbanistica e delle mura della cittadina. Si passa poi alla Confraternita SS Annunziata e successivamente alla Chiesa di San Giuseppe, eccellente esempio di barocco piemontese. Si visita la sala Consliare del settecentesco Palazzo Municipale e si conclude il tour con la Chiesa di San Vincenzo.

Visite guidate ai castelli del Friuli Collinare
Il Friuli Collinare si presenta ai suoi turisti con una veste tutta nuova! Grazie ad un innovativo progetto di valorizzazione turistica del territorio intrapreso dalla Comunità Collinare del Friuli in collaborazione con il Parco AgroAlimentare di San Daniele del Friuli, l'Agenzia Turismo FVG, il Consorzio per la salvaguardia dei Castelli Storici del Friuli Venezia Giulia e il Consorzio Pro Loco, è stato possibile promuovere le numerose risorse storiche, artistiche, naturali ed enogastronomiche della zona.

Il progetto "Strada dei castelli e dei sapori" nasce con l'obiettivo di far conoscere e rendere il più possibile fruibili le risorse turistiche presenti nel territorio del Friuli Collinare. Tra queste sono compresi castelli, musei, monumenti religiosi, siti storici di rilievo, ma anche aziende agroalimentari e prosciuttifici d'eccellenza.

Diverse sono le iniziative mirate a rendere fruibili al pubblico tali risorse: dalle aperture straordinarie dei manieri storici alla possibilità di partecipare agli eventi culturali organizzati nel territorio collinare, dalle visite guidate alle aziende agroalimentari e ai prosciuttifici, alla possibilità di assistere ai corsi dedicati ai processi di lavorazione dei prodotti enogastronomici.

Fino al 21 ottobre, sulla base del calendario di seguito riportato, sarà aperto al pubblico un castello o un'opera fortificata. Le visite guidate verranno effettuate ogni sabato e domenica dalle ore 15.30 alle ore 18.30 (ora di inizio dell'ultima visita).

Il costo dell'ingresso sarà di 6,00 euro per gli adulti e di 3,00 euro per i bambini (6-12 anni).

Un'occasione, quindi, da non perdere per scoprire le bellezze e i tesori nascosti di questi importanti scrigni d'arte!


Castelli visitabili
Date e orari di apertura:
, dalle ore 15.30 alle ore 18.30
Visite guidate:
ogni sabato e domenica dalle ore 15.30 alle ore 18.30 (ora di inizio dell'ultima visita). Le visite guidate, con guida professionale, sono gratuite e vengono effettuate in italiano, inglese e tedesco.
Costo d'ingresso al castello:
€ 6,00 adulti - € 3,00 bambini (dai 6 ai 12 anni)

Castello di Arcano 20-21 ottobre

Castello di Buttrio
13-14 ottobre

Per informazioni e prenotazioni:
Consorzio per la salvaguardia dei castelli storici del Friuli Venezia Giulia

Tel.: +39 0432 288588
visite@consorziocastelli.it



27 commenti:

  1. Che bello ..mi piace tanto visitare i castelli! L'anno scorso sono andata a Gradara . Quest'anno volevo vedere quello di Montebello (Rimini),ma non sono ancora riuscita ad arrivare.
    un saluto e buon weekend!

    RispondiElimina
  2. Ho dimenticato..sul mio blog trovi un premio per te.

    RispondiElimina
  3. grazie della segnalazione vedrò di approfittarne :-)

    RispondiElimina
  4. Anche ame piacciono molto ma noi qui non ne abbiamo molti. Ciao Nicoleta e grazie. Adesso passo da te.

    RispondiElimina
  5. Beato te che abiti al nord perchè li organiizzano sempre tante belle cose.
    Ciao Carmine

    RispondiElimina
  6. Speravo di trovare qualcosa anche nei miei dintorni... peccato!

    RispondiElimina
  7. Spiace anche a me TheGirlwiththeSuitcase. Anche qui al Sud non c'è niente.
    Ciaoo

    RispondiElimina
  8. io adoro i Castelli,hanno un che di misterioso e grandioso.
    Bacioni

    RispondiElimina
  9. Una conoscenza da approfondire: conosco solo il castello di Costigliole d'Asti.

    RispondiElimina
  10. Tu abiti da quelle parti se non sbaglio... poi ci farai sapere. ciao Costantino

    RispondiElimina
  11. Anch'io cara Lu! Buona domenica.

    RispondiElimina
  12. Ciao sono Elisa... scusami se non ti ho scritto per un pò, ho avuto tante cose da fare!!!
    Eccomi per un saluto

    RispondiElimina
  13. Ciao Elisa ...non ti preoccupare.A presto....

    RispondiElimina
  14. Che post meraviglioso Erika!

    ───▄▀▀▀▄▄▄▄▄▄▄▀▀▀▄─▄▀▀▄▀▀▄ █▀▀█▐─█▐██▐█▐
    ───█░▓░░░░░░░░░▓░█─▀▄───▄▀ █▌▀█▐▄█▐▄█▐▐█
    ────█░░█░░░░░█░░█────▀▄▀── ▀▀▀▀
    ─▄▄──█░░░▀█▀░░░█──▄▄─░█▀▀ █ █▀█ █▀█ ██─█ █▀█
    █░░█─▀▄░█▄▄▄█░▄▀─█░░█░█─█ █ █─█ █▀▄ █─██ █─█
    ▀▄▄▀───▀▀▄▄▄▀▀───▀▄▄▀░▀▀▀ ▀ ▀▀▀ ▀─▀ ▀──▀ ▀▀▀

    _________________________))
    _________________________((
    ________________________(()))
    _________________________)))
    _______________________()((_))
    _____________________((_____))__________$$$$
    _____________________________________$$__$$
    ___________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$____$$
    ____________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$_$$____$
    ____________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$__$$___$
    _____________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$_______$$
    _____________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$______$$
    ______________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$___$$$$$
    ______________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
    _______________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
    ________________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
    __________________$$$$$$$$$$$$$$$
    ____________________$$$$$$$$
    __________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
    ____________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
    ______________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$

    RispondiElimina
  15. Grazie Mirta. Belli questi disegni.
    Ciaooo

    RispondiElimina
  16. I castelli hanno il fascino e il mistero del passato. A volte sono castelli medioevali che evocano momenti oscuri di lotte e vendette, a volte sono i castelli delle feste, come quelli sulla Loira, ma tutti sono da vedere, arricchiscono e ti danno il senso della continuità.

    RispondiElimina
  17. Grazie Ambra, mi hai convinta ancora di più.

    RispondiElimina
  18. Bel post!!!

    Me piace molto tuo blog... passa da me se ti va!

    Buona settimana.. Bacii

    http://couturetrend.blogspot.it/

    RispondiElimina
  19. Grazie Jeeh. Passerò di sicuro.
    baci

    RispondiElimina
  20. che meraviglia *.* non sapevo avessimo tutti questi castelli! vorrei visitarli tutti <3<3

    RispondiElimina
  21. Sempre un vulcano di proposte... e con i castelli mi hai conquistato ancora di più! Sai che ho comprato l'olio essenziale dell'ylang ylang? Buon lunedì!

    RispondiElimina
  22. Grazie Eva e son contenta di averti dato un consiglio che hai apprezzato. Ciaoo

    RispondiElimina
  23. Che fascino hanno i castelli. Sai che non ne ho visto manco uno di quelli che citi?

    RispondiElimina
  24. Bentornata cara Sandra! Figurati io che abito così giù....

    RispondiElimina
  25. anche nei castelli ci saranno storie di fantasmi o leggende...e poi non sono così coraggiosa !
    Bacioni

    RispondiElimina

Grazie